Compie 100 anni il decreto legge luogotenenziale n. 1450 del 23 agosto 1917, il primo con cui si andarono a tutelare i lavoratori del settore agricoltura in termini di sicurezza e salute.

Entrato in vigore il 1° gennaio 1919, in un secolo di storia tanti sono stati i dati, le riflessioni, le analisi, le nuove leggi e le politiche messe in atto sul tema. Secondo Fabrizio Benedetti, coordinatore generale della Contarp, però, c'è ancora molto da fare:

I rischi maggiori sono legati all’utilizzo dei macchinari. La maggioranza dei casi mortali, in particolare, è imputabile al capovolgimento dei trattori. Circa 668mila mezzi, infatti, risultano essere sprovvisti di strutture di protezione in caso di ribaltamento, le cosiddette Rops.

L'Inail ha, a margine di un convegno per l'importante anniversario, presentato il Quaderno della Rivista degli infortuni e delle malattie professionali in cui ripercorrere questi decenni e aprire i prossimi interrogativi. Lo trovi qui!

Il 25 maggio 2017 è stata pubblicata sul sito dell'Ispettorato nazionale del lavoro la nuova edizione integrata del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81.

Nell'ultima versione ci sono diverse novità e aggiornamenti, tra cui:

  • l'Accordo Stato Regioni rep 128/CSR del 7 luglio 2016,
  • il Decreto 25 maggio 2016, n. 183 sul funzionamento del SINP,
  • il recente decreto interdirettoriale per il rinnovo provvisorio per l’abilitazione alle verifiche periodiche,
  • le modifiche agli articoli 18, comma 1-bis e 53, comma 6, nonché all’entrata in vigore dell’obbligo dell’abilitazione all’uso delle machine agricole, ai sensi dell’Accordo Stato-Regioni del 22/02/2012, introdotte dal Decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244 (in G.U. 30/12/2016, n.304)“.

Puoi leggere il Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul Lavoro qui!

Circolare n. 03/17

ABRUZZO: OPPORTUNITÀ DI FINANZA AGEVOLATA PER LE AZIENDE

Pescara (PE), lì 18 Maggio 2017

 

1) POR FESR ABRUZZO 2014/2020: Approvato dalla Commissione Europea, il POR è lo strumento di programmazione per la gestione degli interventi da realizzare nell'ambito del Programma Operativo Regionale FESR 2014-2020 ed è pertanto rivolto a tutti i soggetti a vario titolo coinvolti nelle attività di gestione e attuazione del suddetto programma. Finalità del Programma, la cui dotazione finanziaria ammonta complessivamente ad € 231.509.780 è favorire una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva e rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale dell’Abruzzo. Gli ambiti di priorità di intervento sono ben otto (denominati Assi), e tra essi si sottolinea il seguente:

Asse I: Sostegno a Progetti di Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale delle Imprese

– La misura sostiene i progetti di innovazione delle Grandi Imprese e delle PMI che prevedono lo sviluppo di soluzioni, applicazioni, prodotti e servizi innovativi e il miglioramento di processi produttivi negli ambiti tecnologici della RIS3 regionale. Sono finanziabili progetti che presentano un ammontare di spesa compreso tra 100 mila e 300 mila euro, con una durata massima di 12 mesi. Il contributo è concesso a fondo perduto, per il 50% dei costi ammissibili: spese per il personale interno, strumentazioni e attrezzature, consulenze esterne, conoscenze tecniche e brevetti, spese generali e altri costi di esercizio. Il termine di presentazione della Domanda è fissato al 29/05/17.

2) ISI INAIL 2016-2017 – Obiettivo di incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Possono essere presentati progetti di investimento, progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale, progetti di bonifica da materiali contenenti amianto, progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività. Il plafond disponibile è pari a 244 milioni di euro, ed è previsto un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese fino ad un massimo di euro 130.000,00. Il termine di presentazione della Domanda è fissato al 05/06/17.

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Regione Abruzzo nella sezione POR FESR ed il sito dell’INAIL cliccando qui

Si resta a Vostra disposizione per ogni tipo di chiarimento ed assistenza tecnica.

AVVISO 2/2017 di FONDIMPRESA

Contributi aggiuntivi per la formazione nelle PMI

 

Pescara (PE), li 18/05/2017

Sostegno alla presentazione dei piani formativi sul Conto Formazione delle PMI aderenti di minori dimensioni.

 

Con l'Avviso 2/2017 Fondimpresa ha stanziato 10 milioni di euro per la realizzazione di piani formativi aziendali o interaziendali rivolti ai lavoratori delle PMI aderenti di minori dimensioni.

Fondimpresa intende favorire, con la concessione di un contributo aggiuntivo alle risorse accantonate sul “conto formazione” aziendale, la realizzazione di Piani formativi condivisi rivolti ai lavoratori delle imprese aderenti di dimensioni minori che maturano accantonamenti annui di ridotta entità sul proprio “conto formazione” attivo presso il Fondo.

Il Piano formativo può essere presentato in qualsiasi momento nel periodo di validità dell’Avviso dall’8 giugno 2017 fino al 20 ottobre 2017 (salvo esaurimento risorse).

Le aziende associate hanno a disposizione un contributo aggiuntivo fino a 10.000 euro ai piani presentati sul "Conto Formazione".

 

Wise Formazione è Vostra disposizione per individuare un percorso formativo personalizzato e per fornirVi assistenza al fine di definire i dettagli del progetto formativo, presentare la richiesta di finanziamento e curare l’attività di gestione e rendicontazione del piano formativo.

Per avere informazioni più dettagliate è possibile consultare il link: www.fondimpresa.it

Si resta a Vostra disposizione per ogni tipo di chiarimento ed assistenza tecnica.